MalEdizioni | Un’estate con Finestrini, fra infanzia e paternità

MalEdizioni | Un’estate con Finestrini, fra infanzia e paternità

by -
0 282

Ci sono persone che con l’arrivo dell’estate si attivano, il loro corpo entra nella modalità ON e cominciano a trepidare in attesa di nuove avventure, nuovi spazi e nuovi orizzonti da conquistare. Ce ne sono altre, invece, che soffrono di bassa pressione, odiano sudare e il sole brucia la loro pelle più che abbronzarla. L’umore va a terra, ci si sente perennemente annoiati e anche quando a tarda sera, finito di lavare i piatti, ci si siede sul divano è una continua lotta a trovare la posizione più comoda mentre dalle finestre aperte arriva la voce del vicino che ce l’ha con il cane, il cane con la moglie e la moglie con il marito tanto che il loro nervosismo passa per le pareti e arriva fino a te. Fortuna vuole che in una sere di queste sono arrivate le nuove storie di MalEdizioni e della nuova collana Finestrini: un colpo di bacchetta magica e per poche pagine tutto ha cambiato colore.

Dopo la pubblicazione dell’onirico e nordico Logbook, dall’autrice finlandese Terhi Ekebom uscito in occasione di Lucca Comics & Games 2019, arrivano nuovi volumetti a rimpolpare una collana che la piccola casa editrice bresciana MalEdizioni ha voluto creare per condividere storie a fumetti composte da poche tavole, sì, ma dall’animo forte e dal potere di coinvolgere il lettore come solo i racconti brevi sanno fare. Un formato tascabile (e a un prezzo davvero imperdibile e con una traduzione in inglese nell’ultima pagina di ogni uscita), che si può leggere ovunque e con contenuti che si legano a temi alti e mai scontati. Alcuni esempi? Il cambiamento del corpo (e della vita!) all’arrivo di un figlio e l’insieme di tutti quei gesti che hanno reso la nostra infanzia così speciale.

Junior di Alice Socal

Nata a Mestre nel 1986, Alice Socal vive a Berlino e negli scorsi anni ha portato in librerie diverse pubblicazioni importanti fra le quali Sandro (Eris Edizioni) e Cry Me a River (Coconino). Junior è una storia speciale che nasce da un fatto reale: la gravidanza dell’artista. È un racconto però volto a travolgere gli schemi, a instillare un rovesciamento dei ruoli non banale eppure così forte: cosa accadrebbe se una notte l’immaginazione prendesse il sopravvento e il futuro papà si ritrovasse a vivere la gravidanza in prima persona? Il cambiamento del corpo e il rapporto che si crea con il feto che si trasformerà in un piccolo uomo o donna con pensieri e parole da condividere diventa un elemento speciale, qualcosa si muove all’interno del proprio corpo senza sapere cosa aspettarsi in un futuro ormai presente. Un punto di vista differente, quindi, che va però a colmare un tema che forse non viene trattato come dovrebbe: cosa prova un padre quando sa di diventarlo fra poche settimane? Cosa sente una donna quando una piccola creatura si muove all’interno del suo corpo e una tale confusione di emozioni turbinano nel suo animo? Come fanno queste due persone che presto diventeranno genitori a vivere insieme un’esperienza che li porta nei primi 9 mesi a vivere momenti così differenti fra loro? Alice Socal con il suo stile inconfondibile affronta questo tema portando con sé un vortice di risate e infinita tenerezza.

LEGGI ANCHE  Logbook di Terhi Ekebom. Viaggio negli abissi della mente

Good Girl di Eliana Albertini

Un po’ fumetto, un po’ reportage, un po’ un rimando ai quaderni di seconda elementare, quelli con le righe dall’ordine tutto strano ma pensate per aiutarti a imparare a scrivere in corsivo: sono questi alcuni degli ingredienti che compongono una raccolta di flashback e rimandi all’infanzia, tutti racchiusi in Good Girl di Eliana Albertini, classe 1992 ma con alle spalle diverse pubblicazioni per Beccogiallo (Luigi Meneghello, apprendista italiano e Malibu).

L’uscita ufficiale di questo albo è prevista per il 29 luglio ma sappiate sin da ora che sarà un tuffo speciale nei ricordi d’infanzia che tutti i nati fra la fine degli anni ’80 e inizio ’90 riconosceranno.

Si inizia con un piccolo dettaglio, un lettino in cui una bimba si sta per addormentare circondata da un numero pressoché infinito di peluche. La notte però la piccola scalcia, si muove e quando si risveglia al mattino trova tutti i suoi amici di pezza per terra: sarà pur successo anche a voi, no? Ed è il panico, chissà cosa penseranno i suoi amici nel vedersi trattati così, prima amati e poi letteralmente lanciati dal letto. Sono piccoli dettagli, giochi di ruolo che portano nel cuore dei lettori di oggi tanta malinconia e affetto per quel piccolo mondo che ci creava da bambini, quando soli davanti alla TV ci chiedevamo se davvero quelli all’interno della scatola non ci vedevano mentre il primo giorno fra i banchi di scuola riuscivamo a pensare solamente al nostro peluche preferito tutto solo nella nostra stanza ad aspettarci.

LEGGI ANCHE  Nel Paese dei Mostri Selvaggi (the original one)

Per tutti gli amanti dei racconti brevi ma non solo: Finestrini sarà una pausa dal mondo per tutti, un viaggio fra ricordi e possibili futuri che vi riempirà la testa di micce che sapranno accendere tanti piccoli fuochi. Questo di MalEdizioni è un lavoro davvero meraviglioso.

Titolo | Junior
Autore | Alice Social
Casa editrice | MalEdizioni
Anno | 2020
___

Titolo | Good Girl
Autore | Eliana Albertini
Casa editrice | MalEdizioni
Anno | 2020

Anche tu puoi sostenere SALT! Negli articoli dove viene mostrato un link a un prodotto Amazon, in qualità di Affiliati Amazon riceviamo un piccolo guadagno per qualsiasi acquisto generato dopo il click sul link (questo non comporterà alcun sovrapprezzo). Grazie!

NO COMMENTS

Leave a Reply