E mi sono sentita una vecchia

È successo.

Non credevo potesse succedere a me, la piccola di casa, la minifiglia, la mininipote; quella che anche a 40 anni sarà destinata ad essere LA CÌTILA (per quelli di voi che non possiedono il b2 in Abruzzish: la “bimba”).

È accaduto il peggio. Ero una delle più vecchie ad un concerto. Il concerto di Coez. SÌ RAGA, SONO ANDATA AL CONCERTO DI COEZ. CONFESSO A DIO PADRE E A VOI FRATELLI I MIEI PECCATI.

 

H 20.30

Cariche a bombetta. Saliamo in macchina. la settimana è finita, ci siamo. Aspettiamo questo concerto da due mesi, finalmente è arrivato. A che ora inizia? 21.30 – beh dai meglio arrivare un pochino prima, così troviamo parcheggio, ci beviamo una birra e ci posizioniamo.

Minchia quanta gente.
Arriviamo all’Estragon, parcheggiamo, e già iniziamo a notare qualcosa di sospetto. “Manu. Manu. MAAANUUU. Ma fa un freddo del porco, guarda come son vestite queste”. Magliettine super leggere, jeans modello ohilmiorottweilernonvolevacheuscissidicasaenonmangiadal93 e chignon – ma non lo chignon fatto così, a culo, per non mangiarti i capelli, NO. Lo chignon fatto di fretta per finta, quello progettato da mani di sapienti architetti. Ah, le fighe ne sanno a pacchi, sempre.

Ci avviamo all’ingresso. Le tipelle iniziano a guardarci in modo strano, forse per il nostro sguardo da “ragazzina copriti che prendi freddo”. Noi decidiamo che oh, sarà poco cool, ma le ovaie si stanno ibernando e vogliamo entr – No grazie, non voglio comprare i braccialetti fluo. Sì lo so, sono carini, ma preferisco di no, grazie lo stesso.

Arriviamo all’entrata, classica fila per il controllo borse – Sì, è solo acqua, con la mia ipocondria ti pare che faccio uso di MD? Sono schizzata al naturale, don’t worry – dai che forse riusciamo ad entr – OH NON LO VOGLIO IL BRACCIALETTO FLUO, CHE ZEUS MI FULMINI. HO CAPITO CHE CE L’HANNO TUTTI MA IO NON LO VOGLIO COMPRA’, EDDAI. FAI IL BRAVO E SCROSTATI.

LEGGI ANCHE  A Firenze a sentire Calcutta

H 21.30

We’re in. È fatta. Toh, pieno di gente, allora non siamo le uniche stronze che hanno deciso di arrivare prima. OH. Basta con questa storia dei ritardi calcolati perché fa figo presentarsi un’ora dopo. A che pro? bravi tutti. SEH.

MOMENTO MOMENTO MOMENTO MOMENTO MOMENTO MOMENTO MOMENTO MOMENTO MOMENTO MOMENTO MOMENTO. Lois, questo non è il mio bicchiere di Batman. Questi sono arrivati presto perché credo debbano andar via altrettanto presto. Questi sono arrivati presto perché DOMANI VANNO A SCUOLA.

PANICO.

Senza accorgercene, eravamo circondate da 18enni. Probabilmente accompagnati dai genitori: erano lì, stracarichi, e più li guardavo, più mi sentivo come mia madre quando si ostinava a dire “complesso musicale” quando mi chiedeva info su qualche gruppo.

 

H 22.30

Coez ce la fa. Sale sul palco. Inizia il concerto e continuiamo a sentirci vecchie. Sono ufficialmente passata da “complesso musicale” a “caramelle alla menta nella borsa”. ODDIO CI SONO DUE ULTRATRENTENNI CHE NON PROVANO VERGOGNA AD ESSERE ADULTI. E sono pure alti. Mettiamoci vicino a loro, DAJE. Guarda che carini, secondo me sono una coppia. Dai uno ha un orsacchiotto cucito sul maglione, non esci con una roba del genere addosso se sei single, non ci rimorchi, dai stanno ins – OK. HANNO APPENA FATTO UNA RISONANZA MAGNETICA ALLE TERGA DI QUELLA SEDICENNE. Niente coppia. Che poi io i trentenni che baccagliano le sedicenni non li concepisco, è una roba viscida, no? Dai, un po’ di contegno. (Passa un figo. Mi giro) “Manu, quello c’avrà massimo 20 anni, lascia stare”. “Dici?”. “Dico”.

Forever Alooooone. Forever A-lo-o-o-o-one.

LEGGI ANCHE  I Cani che (te le) suonano

H 00.00

Concerto finito. Tra ventordici instastories, note audio e un paio di video. Le ho cantate tutte e non me ne vergogno. Sai che c’è? Ma sticazzi, adesso ci vuole anche l’età giusta per ascoltare Coez? Non credo proprio. Oh comunque bella serata. Andiamo alla macchina? Dai.

 

H 00.10

“Manu. Manu. MAAANUUU. Le vedi quelle? Sono mamme. Mamme che vanno a riprendere le figlie. Mamme che vanno a riprendere le figlie al concerto di Coez“.

(…)

Forever Alooooone. Forever A-lo-o-o-o-one.

SIMILAR ARTICLES

NO COMMENTS

Leave a Reply