Sri Lanka: le migliori spiagge dell’isola che risplende

Sri Lanka: le migliori spiagge dell’isola che risplende

by -
0 260
Una delle bellissime spiagge dello Sri Lanka dall'alto

Sentir parlare di Sri Lanka riporta alla mente le immagini più classiche che questa terra sa evocare: spiagge immense, mare cristallino e una quiete profonda.

I ritmi lenti dei singalesi animano i villaggi caratteristici di pescatori e le immense foreste pluviali, offrendo a chi si avventura in questi territori un mix di relax ed emozioni intense, create proprio da paesaggi a cui l’occhio occidentale non è abituato.

La cultura millenaria lo rende estremamente affascinante, costellandolo di templi e fortezze che sembrano quasi nascere dalla roccia nel bel mezzo delle foreste verdi. L’Oceano Indiano fa da cornice a questo splendido quadro, rendendo le spiagge, ricche di palme da cocco, un luogo al confine tra sogno e realtà.

Prima di partire, però, è necessario informarsi bene su cosa si troverà una volta atterrati, mettendo in conto che per visitare il paese occorre procurarsi prima un visto. Per fortuna, non è necessario l’invio di alcun modulo cartaceo, poiché la domanda può essere compilata direttamente online sui siti abilitati al servizio, come nel caso di Srilankavisa.org dove è possibile trovare tutte le informazioni sul visto per lo Sri Lanka.

Una volta arrivati, sappiate che il primo impatto con la cultura del luogo non è dei più facili: la gente del posto è, infatti, abituata a ritmi molto lenti che noi occidentali non sempre siamo in grado di apprezzare fino in fondo. A colpire subito è infatti quella sensazione di rilassatezza e spontaneità che proviene dai mercati e dalle strade popolate di donne che tengono la mano ai loro bambini.

Mirissa, una delle spiagge più belle dello Sri Lanka

Viaggiando come turisti dovrete quindi adattarvi alle tempistiche. Per cui, non partite prevenuti, ma piuttosto prendetevi del tempo e abbandonate la fretta. La lentezza dello stile di vita si associa poi a una gentilezza e un’accoglienza innate degli abitanti del posto che renderanno prezioso ogni momento.

Gli hotel sparsi tra le verdi colline e circondati di vegetazione sono parte integrante dell’esperienza del viaggio. A tal proposito, è necessario sapersi ambientare e accettare qualche compromesso, primo fra tutti occorre fare pace la presenza di insetti, di cui lo Sri Lanka è pieno per via del clima umido che lo caratterizza.

L’esperienza in Sri Lanka può essere vissuta sotto diversi punti di vista, come quello spirituale e quello culturale. A mettere tutti d’accordo è però l’aspetto culinario, che costituisce un elemento fondamentale del viaggio. I gusti sono forti e intensi e creano esplosioni di sapore grazie ad abbinamenti particolari cui il nostro palato non è per nulla abituato. A fare da padrone sono le spezie, in particolare il pepe e il curry, che rendono anche i piatti meno piccanti, comunque molto forti.

LEGGI ANCHE  Con lo scooter in Laos: il plateau des Bolovens

Una volta partiti con i presupposti necessari, si può finalmente godere delle immense spiagge lungo la costa sud-occidentale. Si tratta sicuramente della zona più sviluppata e di conseguenza più gettonata dai turisti. A ridosso della costa si trovano piccole colonie di cittadini, templi buddisti e i villaggi di pescatori. L’oceano, poi, presenta una fauna marina ricchissima.

Unawatuna è una distesa sabbiosa a forma di mezzaluna, poco distante da Galle. Il suo fascino proviene dalla sua storicità, dato che un tempo era il porto principale del paese e ancora oggi è circondata da fortificazioni imponenti che si ergono assieme agli edifici di un tempo lungo tutte le colline e le scogliere.

Spiaggia di Unawatuna, Sri Lanka

Negombo, invece, è adatta a chi vuole respirare la cultura presente e la vita quotidiana dei lavoratori. In quanto situata nell’omonima cittadina di pescatori, la spiaggia permette di osservarli alle prese con i metodi tradizionali di pesca.

È a Mirissa poi che potrete trovare il paesaggio che più si rifà all’immaginario popolare dello Sri Lanka, con spiagge piccole e appartate, un’atmosfera di pace e pacatezza e piccole case che la costellano.

A Mirissa si contrappone la celeberrima Bentota, la spiaggia più amata dagli sportivi. È qui che si trovano le attività principali da fare in acqua, dal surf, alle immersioni. I giri in barca sono poi un’esperienza unica verso l’ora del tramonto, quando il cielo diventa più caldo e le ultime luci del sole si riflettono sull’acqua cristallina creando un effetto onirico.

Lo Sri Lanka è tanto distante da noi per cultura e paesaggi, quanto sorprendente. Ecco perché è da inserire nei luoghi da visitare almeno una volta nella vita, nonostante i recenti tragici avvenimenti che hanno gettato un’ombra sul turismo straniero dell’isola.

Anna Maria De Rossi

LEGGI ANCHE  Cosa mi ha colpito, dopo 90 giorni in Birmania
Sri Lanka

 

Anche tu puoi sostenere SALT! Negli articoli dove viene mostrato un link a un prodotto Amazon, in qualità di Affiliati Amazon riceviamo un piccolo guadagno per qualsiasi acquisto generato dopo il click sul link (questo non comporterà alcun sovrapprezzo). Grazie!

NO COMMENTS

Leave a Reply