Viaggiare (un po’ più) sicuri si può: cinque consigli

Viaggiare (un po’ più) sicuri si può: cinque consigli

by -
0 432

Viaggiare è il sale della vita. È avere l’opportunità di scoprire luoghi affascinanti e culture molto diverse dalla nostra. È un’occasione per allargare i nostri confini, aprire le nostre menti e regalarci un po’ di sano relax, lontani dalla vita cittadina. È avere il coraggio di andare.

Ecco. Alla luce del fatto che a volte, il coraggio, in una scala da Mushu a Mulan è spesso al livello del primo, non dobbiamo trascurare il fattore sicurezza. Bastano pochi e fondamentali consigli per godersi un viaggio divertente e, per quanto possibile, sicuro.

First. Visitare il sito della Farnesina!

Esistono alcuni siti web che nascono appositamente per dare dei consigli ai viaggiatori in merito alla sicurezza. Uno di questi è proprio il portale della Farnesina (viaggiaresicuri.it) cui si aggiunge anche il sito Dove Siamo Nel Mondo: piattaforme utili per capire quali sono i rischi di un viaggio all’estero, con particolare attenzione al clima e alla situazione geopolitica del luogo prescelto.

LEGGI ANCHE  Come inizia la fine del mondo: viaggio ad Angkor, Cambogia

Attenzione alle vaccinazioni

Il viaggiatore sicuro è un viaggiatore sempre informato, anche e soprattutto in merito alle possibili malattie e alle necessarie vaccinazioni. Si parla ad esempio di patologie come l’epatite o la febbre gialla, che si trasmette attraverso le punture di zanzara. Infine, si consiglia di sottoporsi ad un controllo completo prima di partire, perché conviene sempre viaggiare in salute (si ricorda al gentile pubblico che il controllo completo si fa dal medico e non su Google) e non dimenticare il santino con la faccia di Burioni da tenere nel portafoglio.

Portare i medicinali giusti

In viaggio possono capitare dei piccoli incidenti di percorso e, per non rovinarci la vacanza è sempre il caso di avere un kit che renda pronti a qualsiasi evenienza (soprattutto quando si decide di fare il bagno in un torrente adibito a condominio per le sanguisughe).

Alcuni medicinali che non possono proprio mancare sono, ad esempio, gli antidolorifici, gli antipiretici, gli antibiotici base e gli antistaminici, in caso si sia colti da un attacco allergico. Insomma, prodotti che possono essere reperiti facilmente anche presso una farmacia online come shop-farmacia.it, che ti consente di riceverli a domicilio in un unico ordine da fare anche poco prima della partenza. Altri farmaci da non dimenticare, poi, sono il cortisone in pasticche e gli antiacidi (ma anche qui, ricordatevi sempre di consultarvi con un medico!)

Lang Tengah, la ressa sulla spiaggia

Fare una copia dei documenti importanti

Ah, i cari vecchi ciclostilati. Perdere il passaporto può diventare una noia particolarmente seccante, quindi conviene sempre portare con sé una copia dei documenti più importanti. Naturalmente è possibile richiedere nuovi documenti presso le ambasciate, ma si consiglia comunque di pararsi le spalle per quanto possibile.

Fare attenzione ai propri averi

Viaggiare per mete lontane ci espone ad alcuni pericoli. Si consiglia di muoversi con uno zaino antifurto, meglio ancora se dotato di tasche RFID per le carte di credito, contro le frodi telematiche. I soldi dovrebbero essere sempre tenuti al sicuro in una tasca interna, nascosta e non accessibile, mentre negli ostelli conviene sempre chiudere gli armadietti con un lucchetto resistente, in acciaio.

Un discorso analogo vale per gli spostamenti in bici o in moto, dove si suggerisce di utilizzare gli antifurto appositi, meglio se in combinazione fra loro.

Ecco. Qualsiasi sia la meta che avete scelto per le vacanze, seguendo questi consigli riuscirete a partire con (un po’ più di) serenità.

LEGGI ANCHE  Saudade, l'amore che resta
Anche tu puoi sostenere SALT! Negli articoli dove viene mostrato un link a un prodotto Amazon, in qualità di Affiliati Amazon riceviamo un piccolo guadagno per qualsiasi acquisto generato dopo il click sul link (questo non comporterà alcun sovrapprezzo). Grazie!

NO COMMENTS

Leave a Reply