O frenetiche notti! – Emily Dickinson

O frenetiche notti! – Emily Dickinson

by -
2 7810

Futili i venti a un cuore in porto

O frenetiche notti!
Se fossi accanto a te,
Queste notti frenetiche sarebbero
La nostra estasi!

Futili i venti
A un cuore in porto:
Via la bussola,
Via la carta

Vogare nell’Eden!
Ah, il mare!
Se potessi ancorarmi
Stanotte in te!

Emily Dickinson

 

Alzi la mano chi ha sempre considerato Emily Dickinson una poetessa tanto brillante quanto troppo pudica per poter comporre simili versi. Non siete i soli, tranquilli. Nell’immaginario collettivo la poesia di Emily Dickinson viene spesso erroneamente limitata alla donna innamorata dell’arte, quale senz’altro era. Eppure, sfidando i benpensanti dell’epoca (e parliamo del 1800), fu in grado di scrivere moltissime poesie traboccanti di passione. Questo ne è uno splendido esempio, il mio preferito. Non c’è trama, non c’è una storia da raccontare, sono “solo” esclamazioni colme d’amore, incasellate in un delicatissimo erotismo.

“Futili i venti a un cuore in porto”. Ora rileggetelo, piano.
Penso sinceramente che questo verso meriti l’immortalità.

Non è forse vero che la persona amata diventa il vostro porto sicuro, resistente a qualsiasi tempesta della vita? E non servono più né la bussola e né la mappa che vi portavate appresso per orientarvi: siete già arrivati.

LEGGI ANCHE  Tu non ricordi | Michele Mari
Anche tu puoi sostenere SALT! Negli articoli dove viene mostrato un link a un prodotto Amazon, in qualità di Affiliati Amazon riceviamo un piccolo guadagno per qualsiasi acquisto generato dopo il click sul link (questo non comporterà alcun sovrapprezzo). Grazie!

2 COMMENTS

Leave a Reply