Give me 5 | vol.4

Give me 5 | vol.4

by -
0 1310

Settimana 11 - 17 maggio

Bella raghi, bella raghe. Come tutti i lunedì, rieccoci in postazione. One site, one hype.

La caldazza micidiale che sta mettendo in mostra Milano non lascia adito a dubbi: è arrivata l’estate, sì. E quindi noi (che alla consueta scimmia che dondola sbattendo i piatti, abbiamo mentalmente sostituito la sabbia dorata e le onde vermiglie al tramonto) vi mandiamo al banco una playlist superfresh, tutta disco e deep house.

Il Give me 5 da ballare in camicia floreale da narcotrafficante:

 

Chris Malinchak | So Good To Me

Quando si dice partire col botto. Il brano di debutto del dj statunitense, rilasciato a maggio 2013, ha esordito alla numero 2 nella classifica dei singoli UK (chi ha buona memoria ricorderà che la 1 di quei tempi era esclusiva planetaria dei Daft Punk con Get Lucky). Già un classico.

Classixx | Holding On

Michael David e Tyler Blake, californiani e amici sin dall’infanzia, nel 2009 decidono di formare un duo di musica elettronica. L’apprezzabilissima nu-disco di Holding On dice che hanno fatto bene.

Faul | Happy Endings

Faul lo conoscete tutti. Sì, anche tu che pensi di no. Perchè Faul è quel Faul lì di Faul & Wad Ad, che nel 2013 con la loro Changes hanno dominato le classifiche e c’hanno fatto prendere un sacco bene. Happy Endings conferma che almeno uno dei due ci sa fare.

Goldroom con Chela (Oxford Remix) | Fifteen

L’originale è una canzoncina electro-pop molto carina e zuccherosa; il remix di Oxford (all’anagrafe Antoine Rigail) le cambia veste e ritmo, plasmando l’atmosfera perfetta per spaccarsi di Japanese in spiaggia alle 7 di sera.

Giorgio Moroder con Sia | Deja Vu

È tornato. E con un suono molto più contemporaneo di quello che ci saremmo aspettati (anche se le chitarrine anni 80 non mancano e ci stanno un sacco simpatiche). Va bè, Sia non è Donna Summer, ma sticazzi. My name is Giovanni Giorgio, but everybody calls me GIORGIO.

 

-62 giorni d’ufficio alle ferie per me. Bellastoria o bruttaffare? Non so. In ogni caso, mettiamoci tanto cuore.

Anche tu puoi sostenere SALT! Negli articoli dove viene mostrato un link a un prodotto Amazon, in qualità di Affiliati Amazon riceviamo un piccolo guadagno per qualsiasi acquisto generato dopo il click sul link (questo non comporterà alcun sovrapprezzo). Grazie!

NO COMMENTS

Leave a Reply