Come sopravvivere al ritorno di Twin Peaks

Come sopravvivere al ritorno di Twin Peaks

by -
0 1908

“Ci sono molte storie a Twin Peaks. Alcune sono tristi, alcune divertenti. Alcune sono storie di pazzia, di violenza. Alcune sono ordinarie tuttavia hanno un senso di intrinseco mistero. Il mistero della vita. Qualche volta, il mistero della morte. Il mistero della foresta, la foresta che circonda Twin Peaks. Per introdurre questa storia, lasciatemi dire che incorpora tutto. È oltre il fuoco, anche se pochi saprebbero cosa significa. È una storia di molti, ma comincia con una persona.”

LEGGI ANCHE  Mi accompagni a casa?

Amici eccoci, l’evento che tutti noi stavamo aspettando IS HAPPENING AGAIN!

Come sappiamo bene, anche il nostro David Lynch è stato indeciso fino all’ultimo sul da farsi, ma finalmente ci siamo: è successo e non si può più tornare indietro.

Allora come possiamo prepararci per vivere al meglio il ritorno più atteso degli ultimi 25 anni?
Come possiamo uscire indenni dal ritorno dell’unica serie tv capace di testare tutta la resistenza emotiva di cui siamo dotati e condurci oltre il limite delle nostre capacità mentali, inquietarci, spaventarci e sconvolgerci in ogni modo possibile.

L’unica in grado farci sognare ed innamorare alla follia oggi come allora, insomma, come si può sopravvivere al ritorno di Twin Peaks?

Lo sapete già, non possiamo certo dirvi tutto tutto, ma abbiamo pensato di scrivere per voi una pratica guida che vi aiuterà a non perdere il senno nei prossimi mesi. O forse no.

Solo una cosa è certa, non sappiamo ancora dove ci porterà tutto questo, ma sicuramente sarà un luogo meraviglioso e assolutamente strano: siate  pronti.

1. COME ENTRARE NEL GIRO GIUSTO

Stiamo aspettando da più di vent’anni questo ritorno e non possiamo correre il rischio di farci cogliere impreparati proprio adesso sbangliando le nostre frequentazioni. Lo avrete sicuramente capito, non siamo di fronte ad un evento adatto a chiunque: l’opera di David Lynch stessa non è mai stata adatta a tutti e soprattutto non ha mai neanche voluto esserloTwin Peaks è un atto di fede, un rito misterico televisivo, un’iniziazione domestica per illuminati. Quindi scegliete i vostri amici con cura, c’è bisogno delle persone giuste per decifrare le informazioni giuste. Non potete utilizzare i soliti canoni: lasciatevi guidare da i vostri sogni,  dovrete essere in grado di affidarvi completamente a quel tipo d’intuito che supera ogni concezione classica se desiderate vedere davvero e sapete cosa intendo…

yeahTP

2. COSA MANGIARE

Naturalmente, l’unica cosa che saprà darci l’energia giusta per affrontare tutti i misteri e le notti insonni che ci aspettano non può essere altro che una fetta di deliziosa torta di ciliegia. Per l’occasione ho deciso di condividere con voi la mia ricetta segretissima. Non vi resta altro che ringraziarmi, leggerla e iniziare subito a cucinare (e ringraziarmi, l’ho già detto?).

Ingredienti:

Per la pasta frolla:
500 g di farina tipo 00
200 g di zucchero semolato
200 g di burro a temperatura ambiente
2 uova intere
1/2 bustina di lievito per dolci
1 limone grattugiato + 1 bustina di vanillina
Per farcire:
500 g di ciliegie fresche
100 g di confettura di ciliegie
2 cucchiai di Ruby Porto + 1 cucchiaino di Brandy

Disponete la farina a fontana, aggiungete al centro, le uova,lo zucchero, il burro, il limone, la vanillina e il lievito. Impastate con molto amore fino ad ottenere un impasto omogeneo da far riposare in frigorifero avvolto nella plastica per circa 30 minuti. Una volta pronto, stendete l’impasto, bucherellate un po’ il fondo e distribuitevi allegramente sopra le ciliegie (che nel frattempo avete denocciolato, spero) unite al vino, al brandy e alla marmellata. Coprite tutto con la pasta frolla avanzata ed infornate a 180° per circa 35-40 minuti e BOOM ora potete iniziare a mangiare ma non dimenticatevi d’informare Diane sulla bontà della mia ricetta.

cherrypie

LEGGI ANCHE  The Witch e Stranger Things: cosa cercare nel bosco di Lovecraft

3. COSA BERE:

Ormai dormire non sarà più la stessa cosa, non credo ci sia altra scelta…

black coffe

L’importante è che sia nero come la notte senza luna e servito bollente come l’Inferno.

4. COME VESTIRSI: 

Qui potete sbizzarvi, altro che vintage, qui si tratta dell’oscurità di un futuro passato! Vi sentite come Audrey Horne un po’ femme fatale un po’ scolaretta o forse più come una scolaretta che gioca a fare la femme fatale? Avete un bellissimo caschetto da sfoggiare e avete tenuto per troppo tempo chiusa in voi la vostra allure anni 90 come la nostra Donna Hayward? Non avete voglia né di lavarni né tanto meno di vestirvi  e preferite spaventare i malcapitati che si imbattono in voi come il caro Bob? Nessun problema, potete tranquillame ispirarvi al vostro personaggio preferito ed il gioco è fatto! In caso di dubbi, scriveteci, e vi faremo arrivare consigli personalizzati direttamente dal mago!

cooper dressed

5. CHE MUSICA ASCOLTARE:

Servirà molta ispirazione per trovare le risposte di cui avremo presto bisogno… E si sa, per chi come noi vive in un posto dove gli uccelli cantano un grazioso motivo e c’è sempre tanta musica nell’aria, la musica giusta è davvero importante! Perciò per scaldare l’atmosfera e sintonizzarsi sul mood che ci piace tanto abbiamo creato questa playlist – ovviamente approvata dalla Loggia Nera – da gustare tra un morso di torta e un sorso di caffé nelle brevi pause tra un episodio e l’altro.  El ellets is onnats odnevoum.

Twin Peaks: Festa Grande Nella Loggia – SALT Editions

audrey dance

Anche tu puoi sostenere SALT! Negli articoli dove viene mostrato un link a un prodotto Amazon, in qualità di Affiliati Amazon riceviamo un piccolo guadagno per qualsiasi acquisto generato dopo il click sul link (questo non comporterà alcun sovrapprezzo). Grazie!

NO COMMENTS

Leave a Reply