Un Cosmo di libri

Un Cosmo di libri

by -
2 2019

Le voci del mondo

Le voci del mondo
Robert Schneider

Sento le voci, sì, mi sento chiamare
Dalle mie fantasie, dal profondo del mare

Così come Cosmo sente Le voci, brano che apre il nuovo disco, così anche il povero Elias Adler sente Le voci del mondo nel romanzo di Robert Schneider.

Elias Adler è un bambino prodigio della musica, destinato a diventare il più grande organista del mondo (detto così sembra una pizza, ma in realtà è un libro molto avvincente, nonostante gli organi e tutta l’atmosfera gotica), se solo non fosse nato in un paesino austriaco dimenticato da dio all’inizio dell’Ottocento. Anzi, quella che nel mondo “evoluto” sarebbe una dote, nel paesino di Elias è una maledizione: la sua ipersensibilità musicale comincia a deformarlo nel corpo, la sua capacità di sentire, riconoscere ed imitare tutte le voci lo porta a diventare il matto del villaggio e a patire sofferenze infinite. Troppo particolare per un paese così ordinario:

Un dottore
Chiamate un dottore
Qui c’è un ragazzo che muore affogato nella palude del nazional-popolare

Elias Adler, come tutti i misfit, è destinato alla solitudine, alla repressione dei suoi sogni inconfessabili, che lo attireranno in una spirale cupa ed inevitabile.

Sento le voci, sì, mi sento chiamare
[…]
Dal silenzio dei sogni inconfessabili

Anche tu puoi sostenere SALT! Negli articoli dove viene mostrato un link a un prodotto Amazon, in qualità di Affiliati Amazon riceviamo un piccolo guadagno per qualsiasi acquisto generato dopo il click sul link (questo non comporterà alcun sovrapprezzo). Grazie!

2 COMMENTS

Leave a Reply