Give Me 5 (Fluentify Edition) | vol. 138

Give Me 5 (Fluentify Edition) | vol. 138

by -
0 448
Christmas Carols anyone?

Alzi la mano chi non ha mai cantato a squarciagola ui uisciu a meri crismas end a épi niuiaaar? Per non parlare di Saaaaaaaaaaaaailent naaaaait, oooooo-ohliiii naaaait aaal is calm all is braaaaait. Sì, esatto, pronunciato esattamente così. Scusaci, Michael Bublé.

Ecco. Anzi, actually: non avete mai desiderato cantare i Christmas Carols in inglese con una pronuncia da vero british? Tranquilli. A salvarci ci pensa Fluentify.

Ma partiamo dalle basi. Presenti in Europa da migliaia di anni, i carol inizialmente non simboleggiavano il Natale (ettepareva…). Originariamente, infatti, si trattava di canzoni pagane eseguite durante le celebrazioni per il Solstizio D’Inverno. La parola “carol”, di fatti, significa “danza” o “canzone di gioia e preghiera” (che song-of-joy-and-pray era un tantino lungo e poco pratico).

LEGGI ANCHE  Give Me 5 | Unconventional Christmas Songs Edition

I nostri amici di Fluentify, una PMI che consente a noi italiani, maledetti dal nostro pesantissimo accento, di imparare a parlare inglese per davvero, hanno deciso di regalarci la loro playlist di Christmas Carols – rigorosamente anglofoni.

  1. Silent Night

Silent night è sicuramente la canzone natalizia più famosa di sempre. È stata composta nel 1818 da Franz Xaver Gruber, con le parole di Joseph Mohr, ed è stata eseguita per la prima volta il 24 dicembre in Austria. Da allora è stata tradotta in circa 140 lingue e nel 2011 è stata dichiarata Patrimonio dell’umanità. Amen.

  1. Santa Claus is Coming to Town

Poema scritto nel 1739 da Charles Wesley, venne trasmesso per la prima volta nel programma radiofonico di Eddie Cantor nel 1934. Divenne subito una hit vendendo più di 30000 album in sole 24 ore. La canzone venne riproposta da oltre 200 artisti, inclusi Frank Sinatra, Bruce Springsteen e Mariah Carey. (Gabriele ci tiene molto a sottolineare che è stata recentemente rifatta anche da Laura Pausini).

  1. Deck the Halls

Con origini gallesi, questa melodia del sedicesimo secolo venne pubblicata nel 1862 all’interno di “Welsh Melodies, Vol. 2” di John Thomas, compositore e arpista gallese.

  1. Jingle Bells

Uno dei Christmas Carol più cantati nel mondo. Inizialmente concepito per il giorno del ringraziamento, da James Lord Pierpont nel 1857, e con nessuna connessione natalizia, venne presto associato alle vacanze di natale dopo essere stato eseguito per la prima volta su Washington Street a Boston.

  1. Hark the Herald Angels Sing

Nel 1739, Charles Wesley scrisse un inno natalizio che cominciava con “Hark! how all the welkin rings, Glory to the Kind of Kings”, la prima incarnazione del Christmas Carol cantato tutt’oggi. La melodia nacque da un coro del Festgesand an die Kunstler, scritta da Mendelssohn per commemorare i 400 anni dall’invenzione della stampa di Gutenberg. È stato il cantante britannico William Hayman Cummings a mettere insieme le due canzoni nel 1855, creando il carol che tutti noi ascoltiamo ogni Natale.

Bene. Come è andata con la pronuncia?
Siccome a Fluentify ci vogliono bene e a Natale siamo tutti più buoni (???), hanno deciso di venire in vostro soccorso.

Per voi lettori di SALT c’è un codice sconto speciale da usare sul sito di FLUENTIFY per acquistare e regalare le vostre lezioni di inglese personalizzate. Il codice è XMAS-SALTED-50 e vi dà diritto al 50% di sconto su 3 sessioni Fluentify con tutor PRO (specializzati in business english, con certificata esperienza di insegnamento online).

Se invece volete fare un regalo utile ai vostri amici e parenti e dare loro l’opportunità di imparare l’inglese potete approfittare dell’offerta natalizia e andare qui, a questo link, sì, insomma, cliccate QUI. 

Many thanks, Fluentify!

Merricrismasendeppiniuiar a tutti!

Il team di Fluentify vi augura buon Natale!
LEGGI ANCHE  Give Me 5 (Microcosmi Edition) | Vol. 132
Anche tu puoi sostenere SALT! Negli articoli dove viene mostrato un link a un prodotto Amazon, in qualità di Affiliati Amazon riceviamo un piccolo guadagno per qualsiasi acquisto generato dopo il click sul link (questo non comporterà alcun sovrapprezzo). Grazie!

NO COMMENTS

Leave a Reply